martedì 20 gennaio 2009

Flock 2.0, il Browser sociale

Flock, il browser web open source per chi proprio non può fare a meno di usare una miriade di portali e servizi di social networking è ora "2.0" anche nel numero di versione. L'ultima release del software appena distribuita introduce caratteristiche di sicuro interesse per gli iperattivi della rete collaborativa e condivisa, preannuncia un futuro ancora più ricco di possibilità di interazione e aggiorna il back-end alla più recente tecnologia del browser panda rosso.

Figlio di un design che vede il browser come il centro del mondo web personale piuttosto che come una semplice interfaccia per gli applicativi disponibili online, Flock 2.0 si fa notare soprattutto per due nuove caratteristiche ovviamente social, vale a dire l'integrazione con MySpace e il supporto ai media RSS.

I possessori di un profilo su MySpace avranno facile accesso alla propria cerchia di "amici" grazie alla sidebar corrispondente, con cui potranno segnalare qualsivoglia contenuto scovato sul web durante le sessioni di surfing alla cerchia di cui sopra. In più, grazie alla collaborazione diretta con lo staff del portale, è divenuto più facile lasciare commenti contenenti ricchi elementi multimediali come immagini e video.
Le stesse immagini e video che sono d'altronde il contenuto alla base del nuovo standard "media RSS" che espande al multimedia su quei canali tipicamente abitati dal testo. A oggi Flock è il primo browser a introdurre il supporto ai media RSS.

In maniera forse meno evidente ma altrettanto importante, il codice di Flock 2.0 è stato aggiornato all'ultima versione stabile di Firefox: i due browser condividono lo stesso codice di base, il che equivale a dire che Flock 2.0 offre tutte quelle caratteristiche tipiche della terza main release del panda rosso inclusi una velocità superiore, un motore javascript fulmineo (Chrome a parte, naturalmente), la "awesome bar" e via di questo passo.

A Flock mancano ancora alcune abilità fondamentali, per lo meno in un'ottica di social networking, come il supporto ai più diffusi client di instant messaging, ma già così la miriade di opzioni disponibili non mancherà di sollazzare il web surfing degli impenitenti del chatting, del blogging e dello sharing. Open source come il browser del panda rosso da cui deriva, Flock è stato scaricato da 6 milioni di utenti nel giro di pochi mesi.


Si ringrazia Punto-informatico

2 commenti:

Colette ha detto...

uà pistijjo! e sto blog tieni! passerò anche io a salutarti :D

BedSeen ha detto...

Grazie Colette

Articoli correlati